08 gen 2009

Gli antipasti di pesce: Sautè di fasolari con julienne di porri e ale ( birra ) trappista

Anche questo antipasto l'ho preparato per la cena del veglione dell'ultimo dell'anno. Si tratta di una ricetta che ho inventato all'istante quando ho visto dei bai fasolari in pescheria, basandomi su un piatto di muscoli (mitili buonissimi troppo spesso chiamati brutalmente cozze) che ho mangiato in un ristorante fiammingo a Barcellona.

Innanzi tutto cosa sono i fasolari? Si tratta di un mollusco bivalve dal nome scientifico: callista chiosa, che normalmente vive nei fondali sabbiosi, Ha una conchiglia ovale, liscia di colore rosso bruno, liscia e percorsa da piccole strisce concentriche. Ha carne gustose e delicate, anche se parecchio sabbiose, come le capesante presenta una corallo rosso e una polpa bianche.

Come dicevo prima ho pensato di preparare un sautè facendo saltare in padella con un'ottima birra trappista, la belga chimay 5 cents, e dei porri tagliati a julienne. Come accortezza ho aperto prima i fasolari e ho eliminato la sacca sabbiosa che hanno normalmente, proprio come si fa con le conchiglie di San Giacomo.

Il risultato è stato ottimo e la birra ha apportato il suo gusto particolare e speziato, nella ricetta di questa mitica ale entra il cardamomo, i fasolari erano cotti al punto giusto e i porri ne hanno arricchito il sapore.


Ecco quindi la ricetta per preparare questo ottimo antipasto di pesce: il sautè di fasolari con birra trappista e julienne di porro.

Ingredienti per due persone

una bella manciata di fasolari (una dozzina)
birra trappista (la chimay o la orval vanno benissimo)
un pezzo di porro lungo circa 5 cm
olio extra vergine di oliva

Mettere a bagno per alcune ora i fasolari in acqua salata. Lavare il porro, aprirlo e tagliarlo a julienne. Aiutandosi con un coltellino, aprire i fasolari ed eliminare la sabbia. Versare due cucchiai dolio in padella e far sudare il porro, ovvero farlo cuocere a fiamma bassa senza che si frigga, aggiungere i fasolari e una buona dose di birra trappista, far quindi saltare sulla fiamma per qualche minuto. Servire al centro del piatto.

Buon appetito a tutte e tutti con questo semplice antipasto.


Technorati Tags: , , , , ,

3 commenti:

Fra ha detto...

Stupendo...questo antipasto è veramente stupendo...magari se non trovo i fasolari provo con le cozze perchè il sapore della birra e del porro deve essere magnifico accompagnato a quei molluschi un po' dolci
Un abbraccio
Fra

paola ha detto...

...se passi dal mio blog c'è un premio per te...

Carolina ha detto...

Che bell'antipastino di pesce Max! Semplice, leggero e genuino...
Buon pomeriggio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis