02/dic/2010

I liquori preparati in casa: Liquore all'erba Luigia (Luisa o Cedrina o Lemoncina)

Preparo spesso dei liquori in casa, in passato ho postato la ricetta del Basilicello ovvero il liquore al basilico, prima o poi posterò la ricetta del Rum alla vaniglia che ho imparato a preparare in Madagascar, questo volta invece ho optato per il liquore all'erba Luigia, conosciuta anche come erba cedrina o erba Luisa. Ha foglie piccole allungate e consistenti dal caratteristico profumo di agrumato che ricorda il cedro e il limone. Si coltiva facilmente su di un terrazzo e può essere usata per insaporire molti piatti oltre che per preparare ottime bevande e tisane, nella foto sotto potete vedere le caratteristiche foglie nel contenitore di vetro prima dell'aggiungta dell'alcol

La preparazione è molto semplice e non richiede nessuna particolare attrezzatura, basta saper aspettare il tempo necessario per l'estrazione dei suoi oli essenziali tramite l'alcol a freddo.

Ecco la ricetta per preparare questo ottimo liquore all'erba Luigia:

Ingredienti per un litro di liquore

circa una centinaio di foglie di erba Luigia
500 cc (mezzo litro) di alcol da liquori a 90 gradi
200 gr di zucchero
3 chiodi di garofano
500 cc (mezzo litro) di acqua

Lavare accuratamente le foglie quindi farle asciugare delicatamente su di un panno. Versare le foglie in un contenitore di vetro ermetico, aggiungere i chiodi di garofano e l'alcol, chiudere ermeticamente quindi agitare per bene. Lasciare riposare l'infusione per una ventina di giorni al buio avendo l'accortezza di agitare una volta al giorno.

Trascorsi i venti giorni, scogliere in acqua calda lo zucchero e lasciare intiepidire, versare l'infuso di erba Luigia in una bottiglia da litro filtrando con un passino quindi aggiungere l'acqua zuccherata. Agitare bene e lasciare riposare per almeno altri 15 giorni. A questo punto il nostro liquore sarà pronto per essere bevuto.

E voi che liquori preparate a casa?

Se vi interessano le ricette e la preparazione dei cocktail e drink più famosi cliccate qui

10 commenti:

CoCò ha detto...

Insolito il tuo "nettare" di erbe, i liquori hanno un certo fascino, io faccio quello all'alloro e non l'ho mai postato e poi quello alla liquirizia e quello molto adatto al periodo alla cannella http://www.saleepepequantobasta.com/2009/12/variazioni-di-cioccolato-e-cannella.html

Mari e Fiorella ha detto...

Non ho mai provato ,ma il tuo dev'essere delizioso.....

mammadeglialieni ha detto...

tanto tempo fa facevo anche io i liquorini casalinghi,compreso il cedrino, il basilichino, limoncello, quello con l'achillea millefoglie, ma inevitabilmente invecchiavano nell'armadietto per anni e anni e anni....
l'unico che mio marito ne assaggia un pochino è il gineprino, ma che dolore raccoglierne le bacche!

Anonimo ha detto...

Seguendo lo stesso procedimento si può fare un liquore con 100 foglie di erba luisa e 100 foglie di salvia insieme! un bijoux :-)

Massimiliano Fattorini ha detto...

grazie del consiglio, lo provo sicuramente!

clo'padova ha detto...

io lo facevo tanti anni fa...ma siccome era troppo buono finiva in fretta.

Qual e' il periodo migliore per raccogliere le foglie?

antonio ha detto...

Qual'è il periodo indicato per la raccolta delle foglie?

Massimiliano Fattorini ha detto...

Il periodo migliore per raccoglierle è in estate a ridosso della fioritura, quando hanno un maggior contenuto di olio essenziale.

Anonimo ha detto...

Ciao, scusa la domanda, ma è la prima volta che faccio questo liquore; è in infusione da due settimane ed è verde, è normale? Se sì, quando diventa giallo? Il tuo ha un colore meraviglioso!

Massimiliano Fattorini ha detto...

il colore verde all'inizio è normale in quanto è la clorofila, il mio è diventato giallo dopo l'aggiunta di zucchero e dopo aver aspettato ancora qualche giorno.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis

AddThis Smart Layers