15 mag 2011

Cosciotto di agnello in tajine con carciofi e fave fresche e profumo di menta, cannella e cumino


Erano anni che volevo comprarmi un Tajine, la tipica pentola della cucina magrebina e nord africana, il suo coperchio a forma conica mi ha sempre attirato così come la sua capacità di cuocere a fiamma dolce mantenendo all'interno tutti i sapori e profumi, proprio grazie al suo coperchio. L'ho scoperto durante alcune trasferte di lavoro in Marocco e ho girato spesso per cercare quello più adatto alla piccola casa, poi finalmente sono entrato in possesso di questo bellissimo tajine le creuset, la sua particolarità, oltre alla alta qualità dei materiali e della fabbricazione, è di avere una base in ghisa che permette una cottura uniforme oltre a poter essere usata anche da sola.
Detto fatto l'ho subito sperimentato con un ricetta che richiamasse la cucina nord Africana, non avendo a disposizione della carne di montone ( se qualcuno sa dove posso comprarla a Genova me lo faccia sapere) ho optato per un cosciotto di agnello, quindi ho scelto delle verdure in fin stagione come i carciofi e le fave, e poi dei tipici profumi che mi portassero alla mente il nord africa e il Marocco, quindi spezie come il cumino e la cannella e poi la menta. La ricetta era pronta in un istante, basta solo tagliare le verdure e la carne, poi il resto lo fa il tajine, Il risultato? Un piatto veramente buono, morbidissimo, la carne e le verdure hanno assorbito i loro sapori e si sono arricchite dei profumi delle spezie, Ginevra, che di solito non mangia tantissima carne, ha fatto pure il bis!

E voi che ricette preparate con il tajine?


Ingredienti per quattro persone
un cosciotto di agnello di circa 1.5 Kg
3 etti di fave
4 carciofi
un pezzo di porro
alcune rametti di menta
alcuni rametti di cerfoglio
una stecca di cannella
un cucchiaino colmo di cumino
vino bianco secco
Sale
un peperoncino
Olio extra vergine di oliva

Pulire i carciofi eliminando le prime foglie e tagliando le punte con le spine, quindi  aprirli a metà ed eliminare la barbetta aiutandosi con un cucchiaino, quindi metterli a bagno in acqua acidulata con limone (non si ossideranno diventando scuri). Sbucciare le fave e mettere in una ciotola i baccelli raccolti. lavare il pezzo di porro e tagliarlo a rondelle sottili.
Tagliare a pezzi il cosciotto di agnello eliminando l'eventuale grasso in eccesso quindi farlo rosolare da tutte le parti con poco olio nella base del tagine, levarlo dalla base in ghisa e metterlo da parte in un piatto.
Senza pulire la la base di ghisa, versare ancora uno o due cucchiai di ghisa e far andare dolcemente il porro, quindi aggiungere i carciofi precedentemente lavati e taglia a pezzi, far andare per cinque minuti aggiungere le fave, i pezzi di agnello precedentemente bruschettati, bagnare con il vino bianco e coprire con il classico coperchio a cono. Legare insieme i rametti di menta con il cerfoglio ed aggiungerli al tajine, aggiungere anche la stecca di cannella, il peperoncino e spolverare sulla carne e le verdure il cumino, aggiustare di sale e girare il tutto per bene, chiudere con il coperchio a cono e lasciar cuocere per circa 45 minuti a fiamma bassa. Grazie alla particolare forma del coperchio tutti gli aromi rimarranno all'interno arricchendo la carne di profumo e sapore.

Servire al centro del piatto e buon appetito a tutte e tutti con questo ottimo agnello che ricorda la cucina magrebina, un cucina ricca di sapore e profumi da provare e che vi consiglio sicuramente.

5 commenti:

Tiziana ha detto...

Beh, direi che l'hai usato al meglio!! Anche io vorrei comprarne uno prima o poi...
Ciaoooo, a presto!!!

Patrizia ha detto...

Ciao Max,
bellissimo piatto, pieno dei profumi e dei colori della cucina maghrebina...
Qui a Genova puoi trovare le carni di montone nelle macellerie halal: so che ce n'è una in Canneto (il lungo), ma ce ne sono senz'altro altre in centro storico...
Ciao, Buona domenica!

Loredana ha detto...

Mi piace molto la cucina etnica, e questa preparazione deve essere buonissima...anche io voglio la tajine , mi toccherà cercarla ; )
ciao loredana

riccioli di cioccolato ha detto...

Che buono deve essere l'agnello cucinato in questo modo...
lo proverò, di solito si trovano sempre le solite ricette, ma questa è particolare, sono curiosa di sapere che sapore ha!.
Ciao.

Tiziana ha detto...

Un piatto profumatissimo, buono!
Complimenti,

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis