30 ott 2011

Crudo di sugarello ai due sali (il nero e il rosso delle Hawaii)

Mi piace parecchio il sugarello (o suelo / suello in zeneise), è un tipico pesce azzurro pescato in tutte le nostre coste ed è veramente ottimo crudo, saporito e fresco allo stesso tempo. Se poi si considera che lo si trova in pescheria ad un prezzo che si aggira intorno ai 3 euro al chilogrammo..... fate voi!
Inutile dire che appena li ho visti li in pescheria, freschissimi e profumati di mare ne ho subito preso una manciata per portarli a casa e prepararne un ottimo crudo.


Questa volta ho optato per un abbinamento semplice ma coreografico allo stesso tempro, due sali hawaini molto particolari: il sale nero hawaiano dell'isola Molokai, un ottimo sale vulcanico, ricco di minerali e che deve il suo colore alla lava, lo ho già usato altre volte ad esempio per il carpaccio di salmone con succo di zenzero, per la sogliola di Dover al vapore di menta e tartufo e per lo spiedino di barracuda e ananas al cardamomo. L'altro sale che ho scelto è quello rosso Alaea, sempre Hawaiano, deve il suo colore a particolari argille rosse, ricco di ferro e molto gustoso, lo avevo presentato qui e usato per l'hamburger di salmone con dragoncello e aneto e per il salmone selvatico dell'Alaska con i mirtilli.
Ho pensato di usare questi due abbinamenti sia per il colore che è molto scenografico sia per il gusto minerale che apportano i sali che ben si sposa con il crudo di pesce.

I piccoli cucchiai con la carne di pesce son finiti in un secondo e questo per me è sempre il miglior apprezzamento che posso ricevere dai miei commensali, non è neanche avanzato un pico grammo di pesce, tutto davvero spazzolato e se non stavo attento andavano a recuperare le lische per spolpare gli ultimi pezzettini di carne attaccati ... :-)



Ecco quindi la semplicissima e velocissima ricetta per questo ottimo crudo di pesce azzurro:

Ingredienti per due persone

3 sugarelli
sale rosso hawaiano
sale nero hawaiano

Eviscerare i pesci quindi eliminare la testa, lavarli per bene eliminando il sangue quindi sfilettarli utilizzando un coltello flessibile e patendo dalla coda. Mettere da parte la lisca che può essere utilizzata insieme alle teste per preparare un delicato brodo di pesce. Eliminare quindi la pelle del pesce aiutandosi con il coltello. Tritare grossolanamente i filetti appena messi a nudo e sistemare la polpa nei cucchiai, decorare quindi con due piattini in cui versare i due sali.

Buon appetito e buona domenica a tutte e tutti!

6 commenti:

Tiziana ha detto...

Davvero superbo...da provare...e poi è economico!! Ciao ciao

Deborah ha detto...

Accidenti, davvero chic e sicuramente sbalorditivo !!!

Loredana ha detto...

Ho acquistato anche io dei sali particolare...adesso leggo bene la provenienza e magari sperimento con il pesce crudo!!
Non c'è pericolo di niente a mangiarlo crudo, vero???
sei sempre originale!
ciao loredana
ps e buoni dolcetti!!

Stefania ha detto...

ho la passione dei sali particolari e ne ho di diversi tipi dai rossi agli affumicati che ti consiglio sui pesci. voglio provare questa combinazione di sapori che ci hai proposto, mi sembra molto intrigante. Buona domenica

Kiara ha detto...

Mamma mia che raffinatezza... uno penserebbe poi di spendere una fortuna, con un piatto del genere, invece è anche economico! Complimenti!

max - la piccola casa ha detto...

x tiziana: grazie! se lo provi fammi sapere le tue impressioni

x deborah: grazie!!!

x loredana: grazie! beh per il pericolo non esiste mai la certezza assoluta... il consiglio è che sia freschissimi e magari servirsi da un pescivendolo di cui ci si può fidare e usare sempre pesce azzurro.


x stefania: anche io sono un maniaco dei sali, grazie per il consiglio lo provo sicuramente

xkiara: grazie!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis