1 mag 2012

Piccoli arrosti di coniglio con pancetta, mandorle e passata di pomodororini


Come ho scritto nel precedente post, ho deciso di pubblicare un po' dei miei classici arrosti che preparo, questa volta ho optato per un classico arrosto mono porzione, nel senso che ogni commensale al suo nel piatto. Si tratta di piccoli arrosti di coniglio ripieni con mandorle e fasciati nella pancetta, fatti prima rosolare e poi fatti cuocere in un ottima salsa a base di passata di pomodorini. Semplicissimi da preparare ma davvero deliziosi, la rosolatura iniziale apporta alla carne del coniglio un ottimo sapore grazie anche alla pancetta che cede parte del suo grasso, mentre la cottura nella passata di pomodorini permette di mantenere morbida la carne., colorarla ed arricchire il gusto. Come sempre per il coniglio ho aggiunto anche un po' di noce moscata, trovo che sia una spezia che crea un matrimonio perfetto con questa carne.
Un consiglio se non vi sentite pronti a disossare da soli il coniglio, chiedetelo al vostro macellaio di fiducia, una volta imparato non è difficile ma porta via un po’ di tempo in cambio però si elimina il problema principale del coniglio ovvero le ossette, Non gettate via il fegato e altre frattaglie ci si possono ottenere dei gustosissimi paté e terrine.



Ingredienti per 4 persone:

Un coniglio disossato
4 fette di pancetta
Mezza bottiglia di passata di pomodorini
4 rametti di rosmarino
una decina di mandorle
noce moscata
Olio extra vergine di oliva
sale e pepe
alcuni steli di erba cipollina
Mezza cipolla
uno spicchio d'aglio
Timo
Vino bianco secco



Stendere il coniglio disossato (fatevelo disossare dal macellaio / pollaio) e tagliarlo in 4 rettangoli circa. In un mortaio ( meglio il mortaio a mano perché non scalda come le lame di un robot) sistemare le mandorle sbucciate e pelate quindi lavorarle con sano olio di gomito sino ad ottenere una granella. Su di un tagliere sistemare le fettine di pancetta distesa ognuna su di un rametto di rosmarino, quindi adagiarci sopra i rettangoli di coniglio, spolverare con la granella di mandorle, aggiungere sale e pepe ed alcuni steli di erba cipollina, arrotolare i 4 arrostino e legarli con dello spago da cucina. Tritare la mezza cipolla e lo spicchio d'aglio quindi mettere da parte. Versare un paio di cucchiai d'olio evo in una casseruola antiaderente quindi rosolarci a fiamma vivace gli arrostini legati per un paio di minuti, levarli e metterli in un piatto coperti con della stagnola, aggiungere un altro paio di cucchiai d'olio nella casseruola quindi abbassare la fiamma e far appassire la cipolla e l'aglio tritati, riaggiungere gli arrosti, bagnare con un bicchiere di vino bianco secco e aggiungere una bella grattata di noce moscata, chiudere con il coperchio e far cuocere per 15 minuti, passato il tempo levare il coperchio versare la passata di pomodorini, aggiustare di sale e aggiungere alcuni rametti di timo. Portare a termine la cottura per altri dieci / quindici minuti (dipende dallo spessore degli arrosti). Servire al centro del piatto decorando con alcuni steli di erba cipollina.

Buon appetito a tutte e tutti.

5 commenti:

Elena ha detto...

favolosi questi arrosti... complimenti

Elena ha detto...

favolosi questi arrosti... complimenti

Morena ha detto...

Mamma mia che bontà! Io non sono bravissima nella preparazione degli arrosti quindi ti ringrazio x questa ottima e semplice ricettina!
Buona serata!
Morena

Giovanna Pierucci ha detto...

deve essere buonissima

Massimiliano Fattorini ha detto...

grazie, effettivamente erano davvero gustosi e vi assicuro che son davvero semplici da preparare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis