4 mar 2015

La ricetta col crudo di pesce: tartare di salmone con prezzemolo riccio, olio di nocciola e peperoncino jalapeno



Adoro il pesce il crudo e le sue tartare, in passato ho già pubblicato parecchie ricette in merito, con ricciola, sugarello, tonno, aguglia,  palamita, tombarello ... questa volto ho pensato di arricchire l'ottimo salmone in una ricetta con un po' di brio grazie ai peperoncini jalapeno  che coltivo sul terrazzo.Quest'anno ne ho raccolti parecchi e quelli avanzati li ho congelati per usarli all'occorrenza. Il comodo di surgelarli è che si possono grattare direttamente con un grattugia per aromatizzare i piatti, darà profumo e sapore senza esagerare con il piccante. Ho quindi aggiunto un po' di olio di nocciola che si sposa sempre molto bene con i crudi di pesce.

Il risultato è stato fantastico e davvero gustoso, le ciotoline con la tartare son finiti in un istante.

Ecco quindi come preparare questa ottima tartare di salmone con olio di nocciola e peperoncino jalapeno:

Ingredienti per quattro persone

due o tre tranci di salmone
olio di nocciola
prezzemolo riccio
un peperoncino jalapeno
sale fino marino

Levare la lisca centrale e la pelle ai tranci di salmone fresco quindi tagliarli a cubetti piccoli ( a tartare), sistemarli in una boule, aggiungere un po' di sale fino, un cucchiaio di olio di nocciola, e un po' di prezzemolo riccio tritato, Prendere quindi il peperoncino jalapeno congelato e grattarne un po' sopra la tartare, mescolare per bene e trasferire nelle ciotoline.

Buon appetito a tutte e tutti

4 commenti:

Luna B ha detto...

Non amo particolarmente le tartare di carne ma dinnanzi a quelle di pesce come questa tua e soprattutto presentate così....bè non posso dire di no!

Massimiliano Fattorini ha detto...

Grazie Luna e ti assicuro che è semplicissima da preparare

Anonimo ha detto...

Non metto in dubbio che sia buono, ma forse è il caso anche di avvertire sui rischi che si corrono con il consumo di pesce crudo. Stefano

Massimiliano Fattorini ha detto...

Certo hai ragione stefano, di solito per i pesci pescati consiglio sempre appunto di abbattere e surgelare per qualche giorno i filetti di pesce, ma nel caso del salmone d'allevamento il rischio è ridotto al minimo anche perché viene venduto senza viscere e spesso e già stato congelato

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis